Home > emergenza rifiuti > RIFIUTI, TORNA L’INCUBO EMERGENZA

RIFIUTI, TORNA L’INCUBO EMERGENZA

RIFIUTIL’emergenza è alle porte o meglio lo è sempre stata ma oggi i napoletani di diversi quartieri di Napoli se ne accorgono. Circa 200 tonnellate di rifiuti questa notte non sono state raccolte dagli autocompattatori dell’Asia. In provincia, soprattutto nell’area nord e nel vesuviano, la situazione è già precipitata. I cassonetti sono pieni praticamente ovunque e le strade sono sporche. Ieri il prefetto ha ascoltato alcuni portavoce delle tre città di Giugliano, Villaricca e Qualiano. Dopo la protesta dell’altro ieri i sindaci e dei rappresentanti della società civile, compresi alcuni parroci, sono saliti al terzo piano. Un summit terminato con una fumata nera. Di fronte alla richiesta di chiusura immediata dell’area di stoccaggio delle ecoballe di Taverna del Re la prefettura ha assicurato che entro il cinque novembre sarà indicata una data per la chiusura definitiva. Una risposta che non ha soddisfatto i cittadini dei tre comuni che hanno organizzato una manifestazione davanti alle porte del sito di stoccaggio. Un sit-in nel cuore della notte che durerà per giorni, fino a quando l’area non verrà chiusa definitivamente. Le tre cittadine a nord di Napoli vantano il poco invidiabile record di città con il più alto tasso in Campania di mortalità per tumori al colon. Un cancro causato spesso dai veleni dei rifiuti e dalla diossina.

videocomunicazioni

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: